Moshi moshi

Feltrinelli

9788807019029

Dopo aver perso suo padre in quello che ha tutta l'aria di essere un doppio suicidio d'amore, Yoshie si trasferisce dalla sua casa di Meguro in un minuscolo e vecchio appartamento a Shimokitazawa, un quartiere di Tokyo famoso per le sue stradine chiuse al traffico, i ristoranti, i negozietti, nonché meta della scena alternativa della capitale. Qui Yoshie spera, aiutata dall'atmosfera vivace del quartiere, di superare il dolore e dare una nuova direzione alla sua vita. Un giorno, però, sua madre si presenta a casa all'improvviso con una borsa Birkin di Hermès e qualche sacchetto. Inizia, così, una bizzarra convivenza, che accompagna le due donne lungo il percorso di elaborazione del lutto che le ha colpite, le pone di fronte a verità inaspettate, le aiuta a scorgere fiochi lumi di speranza in mezzo al buio di una quotidianità ferita. Come in "Kitchen", ne "Il sogno di Yoshie" spettano posizioni di primo piano alla città di Tokyo e al cibo. Il quartiere di Shimokitazawa, luogo dove il tempo fluisce in maniera diversa rispetto al resto della metropoli, abitato da un microcosmo di personaggi secondari che vanno a formare la famiglia allargata delle protagoniste, diventa una vera "casa", un luogo a cui far ritorno per lenire le ferite, mentre la cucina, la gastronomia, è il vero catalizzatore delle vicende, dei sentimenti e dei desideri, il punto di incontro dei personaggi, quasi il cibo fosse una ricetta per la felicità.

  • Autore: Banana Yoshimoto
  • Formato: Brossura, 14 x 22 cm
  • Pagine: 206
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Traduttore: Gala Maria Follaco
  • Anno: 2012
1 item left

Related Items