9788838913433

La mia vita vorrei scriverla cantando

Una voce senza tempo narra la vita e la morte, l’amore e l’odio, narra le occasioni che si trasformano in poesia. Più che le rime, le storie e i ritmi del grande poeta siciliano questo libro offre la sua passione nel trasformare in arte ogni aspetto della vita, costruendo quella che definiamo memoria ma che in fondo è un piccolo ramo che lega il nostro esile passaggio all’albero genealogico dell’umanità. Della sua forte capacità espressiva parlano Gianfranco Contini, Carlo Levi, Pier Paolo Pasolini e Leonardo Sciascia costruendo un ritratto che diventa racconto, il racconto di un interprete, forse l’ultimo, della poesia epica. I testi qui raccolti (1923-1983) offrono al lettore quella che Sciascia definiva «la parola-voce, il poetare che coincide con l’esistere», una umana carrellata su contadini e operai, emigranti e intellettuali, scioperanti e mafiosi, banditi e carabinieri. Vicende inventate per essere dette o cantate alla gente ma che possono benissimo stare dentro un film, uno spettacolo, storie senza età e senza limite, proprio come le passioni di Buttitta.

  • Autore: Ignazio Buttitta
  • Formato: Brossura, 12 x 16.7 cm
  • Pagine: 364
  • Editore: Sellerio Editore Palermo
  • Collana: La memoria
  • Anno: 1999

1 item left

Cerca