La fine della storia

Guanda

9788823508057

La fine della storia, il grande ritorno di Luis Sepùlveda al romanzo storico d’avventura, vede la contrapposizione fra due memorabili personaggi, metafore della passato e del presente. Da un lato lo spietato Miguel Krassnoff, ultimo dei cosacchi atamani e poi crudele assassino al servizio della polizia segreta di Pinochet negli anni più bui della storia cilena. Krassnoff ora è in prigione, carcerato a vita per i mostruosi crimini da lui commessi all’epoca della dittatura militare e delle persecuzioni politiche. Ma i cosacchi più reazionari stanno progettando di liberarlo…

Sull’altro fronte c’è Juan Belmonte, ex-combattente e sostenitore di Salvador Allende, adesso in pensione dopo anni di lotte e opposizione: Juan si è ritirato lontano dal mondo. Insieme alla moglie Veronica vive in Patagonia, davanti all’oceano. Anche se Belmonte vorrebbe finalmente invecchiare in pace, alla soglia della sua casa tranquilla si presenta il destino: la storia ha di nuovo bisogno di lui, occorre sventare il piano per la liberazione del suo antico nemico Krassnoff. E soltanto il riluttante Belmonte può farlo.

In La fine della storia Sepùlveda mette in scena il duello finale fra le due anime del Novecento. Un intero secolo di prevaricazioni e resistenza corre come un treno fra le pagine della vicenda narrata in questo straordinario romanzo.

  • Autore: Luis Sepulveda
  • Formato: Rilegato, 14.5 x 22 cm
  • Pagine: 199
  • Editore: Guanda
  • Collana: Narratori della Fenice
  • Anno: 2016

2 items left


Related Items