9788804498414

19

Questo breve libro corre su binari. Traballando appeso a una maniglia, spinto dall'ossessione di un ricordo forse inventato, Albinati ha speso un bel po' dell'anno 2000 a girovagare sulla linea 19, il tram a più lunga percorrenza della capitale, che circonda nel suo anello di ferro la città e ne attraversa i quartieri, da quelli benestanti fino alla periferia estrema. Una città che è fatta di luoghi sentimentali ma anche di colossali agglomerati urbani che riproducono in grande scala la storia sociale che li ha generati. Caserme, ospedali, rovine, prigioni, bowling, campi sportivi, parchi accecati dall'estate, discariche, fino alla basilica di San Paolo, traguardo o mitica colonna d'Ercole dell'infanzia. Affacciandosi su Roma come un bambino sul plastico di una città leggendaria, Albinati ne segue col dito sulla mappa i percorsi, e ogni fermata è l'occasione per narrare mitologie pubbliche e private, da questa specie di osservatorio semovente che allude anche a un modo nuovo di riflettere raccontando attraverso un'unica voce, di testimone commosso e ironico. Così, il viaggiatore vede attraverso i finestrini passare migliaia di altri viaggiatori, e ne incrocia il destino solo per un istante, uno sguardo, una frase irripetibile, quella che forse basta per capirsi e amarsi.

Autore: Edoardo Albinati

Formato: Brossura, 12.5 x 18 cm

Pagine: 110

Editore: Mondadori

Collana: Piccola biblioteca oscar

Anno: 2001

1 item left

Cerca